All for Joomla All for Webmasters
Traslochi Matarazzo - Studio e organizzazione dei traslochi

Studio e organizzazione dei traslochi

Il trasloco dovrebbe essere preparato svariate settimane prima della data prevista, in modo da diminuire il carico di lavoro nei giorni dell'effettivo trasferimento. La prima cosa da fare è la richiesta di preventivo.

Prenotarlo circa due mesi prima presso l'Azienda preferita dà la certezza di incontrare una certa disponibilità di date; prenotarlo all'ultimo momento, specialmente nei mesi "caldi" (maggio, giugno e luglio), può significare doversi adattare oppure pagare di più il servizio. A volte le aziende di traslochi forniscono il materiale da imballaggio necessario, che ti consegneranno a casa, comprendente scatoloni di varie dimensioni, nastro a bolle d'aria, scotch; è opportuno farselo specificare in fase di preventivo. Verifica inoltre l'esistenza di una copertura assicurativa della Ditta (solitamente indicata in contratto) e l'utilizzo di elevatori esterni per il trasporto materiali, a meno che non si tratti di piano terra o primo piano. Accordati con l'azienda di traslochi per chi dovrà richiedere il permesso di occupazione del suolo pubblico, se posizionerà l'elevatore sulla strada..

Circa un mese prima è opportuno iniziare ad inscatolare le cose che si prevede di non utilizzare: la maggior parte dei libri, servizi di piatti e bicchieri, vestiti della stagione passata. Fai particolare attenzione a mettere il nastro a bolle d'aria fra tutte le parti in ceramica e vetro o comunque fragili, pena il danneggiamento durante il trasporto. Se finisci gli scatoloni, acquistane altri oppure richiedine all'azienda di traslochi. E' molto importante scrivere sul nastro che chiude ogni scatolone il suo contenuto: arrivati nella nuova casa, succede sempre di avere bisogno di qualcosa ancor prima di avere aperto gli scatoloni e questo accorgimento ti sarà molto d'aiuto. Gli ultimi scatoloni conterranno il materiale indispensabile e urgente, quindi specifica ancora meglio su di essi il contenuto; fungeranno da kit d'emergenza. Medicinali e valori devono essere portati al seguito; per i medicinali prestare particolare attenzione alle modalità di conservazione e a tenerli lontani dalla portata dei bambini. Prenota l'idraulico per il tardo pomeriggio o per il giorno successivo al trasloco: gli allacciamenti del gas per piano di cottura, caldaia ecc., se necessari, possono essere effettuati solo dalle aziende abilitate.

Due settimane prima del trasloco puoi iniziare a consumare i surgelati: tutti quelli che hai nel freezer devono essere terminati, difficilmente sopravvivrebbero all'evento. Tre o quattro giorni prima, è consigliabile iniziare a consumare anche gli altri cibi contenuti nel frigorifero per pulirlo accuratamente il giorno precedente il trasloco. Ricordati di smontare la parabola satellitare e se hai bambini piccoli organizza il loro affidamento. Fai una o due copie delle chiavi della nuova abitazione. Nel giorno del trasloco, al momento di lasciare la vecchia casa, abbassa l'interruttore generale posto nel quadro ENEL, chiudi l'acqua, chiudi il gas ed effettua le letture nei rispettivi contatori. Nella nuova casa, apri per primi gli scatoloni con gli oggetti più urgenti riponili subito all'interno dei mobili a loro dedicati; le piante eventualmente inscatolate hanno la precedenza!

Letto 744 volte